venerdì 21 giugno 2013

Wishlist del venerdì

Primo giorno d'estate e giornata di wishlist, che non si ferma mai. Anzi, la prossima settimana vi aspetta una bellissima sorpresa!!! Curiosi, eh?

1. Chi ha già letto qualche mia wishlist (o anche solo quella della scorsa settimana) sa che amo la musica. Tipo alla follia. Per quel che riguarda i gusti musicali, ho notevoli scheletri nell'armadio legati al passato (fortunatamente sepolti per bene nel suddetto armadio) ma adesso sono convinta di ascoltare della musica che spacca, modestamente parlando. Perfettamente in linea con l'hipster nascosta in me, sono sempre alla ricerca di gruppi musicali sconosciuti, che rigorosamente smetto di seguire quando diventano famosi (Muse, anyone?). Sono il peggio dei cliché, del resto non ve l'ho mai nascosto. Ma nel mezzo di questo amore per gruppi barbuti semisconosciuti del Nord America, alberga una passione bruciante per quanto di più trash possa esistere. Se sono di cattivo umore, se qualcosa è andato storto e ho bisogno di tirarmi su, se semplicemente ho voglia di sorridere, beh...la cura sono gli Abba. Sì, gli Abba. E ne vado fiera. Quindi, potevo non farmi prendere dall'entusiasmo quando ho visto che a Stoccolma hanno aperto un museo tutto dedicato a loro? Ci andiamo insieme? Si può anche cantare e ballare...dai!

2. Per rimanere in tema vintage, ho appena aggiunto alla mia lista dei desideri su IBS questo libro. Si tratta del libro Inventario sentimentale di Giacomo Papi, sulle cose che non vanno più di moda, tratto da una sua rubrica su D di Repubblica. Visto che anch'io potrei iscrivermi ai Nostalgici anonimi, come li definisce Papi, non posso non avere questo libro. A proposito, tra le cose che non vanno più di moda che amo di più c'è la Girella, che mi ha accompagnato per tutta l'infanzia (ma fortunatamente non è sparita, ehehehe). Quali sono le vostre?


3. E per chiudere, una cosa che quando l'ho vista mi ha fatto strabuzzare gli occhi da tanto è bella. Si tratta di una serie di piatti favolosi, visti sul blog di Alessandra (che per me è una scoperta colpevolmente recente, ma un amore già grande). Sono dei piatti coloratissimi che sembrano bottoni e che si chiamano beauTONI. Quanto di più semplice e geniale ci possa essere. Sono opera del designer Vito Nesta, che Alessandra intervista qui e che potete trovare anche su facebook. Appena li ho visti, sono entrati immediatamente in wishlist. Non avete idea di quanto starebbero bene sul mio tavolo da giardino. Non avete idea.


12 commenti:

  1. uh...quanto vorrei la salopette e le scarpe di bjorn per la cena in bianco di domani sera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ci vedrei BENISSIMO. PS: pagherei per vedere la faccia di Serena, nel caso lo facessi veramente!

      Elimina
    2. uh... non sarei stato nemmeno così trash... confronto ad altri!

      Elimina
  2. Grazie!!!! ❤❤❤
    Un abbraccio e un bacio
    Ale_la_b

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di niente! Un abbraccio anche a te!
      Ciao
      Cinzia

      Elimina
  3. Decisamente una delle mie preferite tra tutte le tue wishlist :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delle mie preferite in assoluto. Del resto, io e te ormai siamo in PERFETTA sintonia! ;-)
      Cinzia

      Elimina
    2. Le affinità fanno i blogger feliZi :)

      Elimina
  4. Ma se si più cantare e ballare io ci vengo subito al museo degli ABBA!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alè, era proprio quello che volevo sentire!!!!
      Via che si va!

      Elimina