venerdì 26 febbraio 2016

Mi piace quando Vero preme play: l'amore

Buongiorno, amici belli! Come state? Qui è un venerdì di sole, che sembra però preludere a un fine settimana con la neve. Io pensavo già a sandaletti e primavera, ma cercherò di farmene una ragione. Intanto, il mio motivo di felicità ce l'ho: torna Vero, si siede sul divano e ci racconta di musica. Anzi, a ben vedere, se ne sta fuori in macchina, ma sembra comunque divertirsi un sacco! Buona lettura del post e - mi raccomando - non perdetevi il video!!!

Amici,
per il momento play di questo Febbraio, mese dell’amore ma anche no, mi sono sentita libera di esprimermi in maniera caotica riguardo a quello che l’amore è per me attraverso tre delle canzoni che amo di piu’.

Se l’amore è Magia allora Nick Drake con Northern Sky, riesce a farci capire con le sue liriche originali e mai banali, come l’emozione del cadere in amore sia, specialmente nei primi momenti.


Se l’amore è Mancanza allora le lacrime di Karen O degli Yeah Yeah Yeahs nel video di Maps danno alla canzone una connotazione completamente personale ed emotiva. Vi ricordate? Ne avevamo già parlato.


Se l’amore è Memoria, Leonard Cohen con la sua Chelsea Hotel n.2 riesce a farci entrare nel suo cassetto dei ricordi narrando di un amore consumatosi nei corridoi di quel rinomato hotel. Che poi, avreste mai pensato voi che la canzone fosse dedicata a…?


Non vi resta che premere play e poi play e poi, di nuovo, play.


2 commenti:

  1. Belli tutti e tre i brani ma la struggente poesia di Leonard Cohen è qualcosa che fa vibrare l'anima, tenendo conto che ti parlo da rockettara anche piuttosto " dura " :-)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! Leonard è fantastico.
      Un abbraccio
      Cinzia

      Elimina