venerdì 19 febbraio 2016

Wishlist del venerdì

Buongiorno! Come state? Io così così, sono arrivata finalmente alla fine di una settimana complicata, speriamo che il weekend lavi via i pensieri pesanti e lasci solo un po' di terapeutica leggerezza. Ne avrei tanto bisogno, ecco. 

E in tutta questa ricerca di leggerezza, quale miglior modo per staccare la testa e allontanare i pensieri cupi che fare un po' di sano shopping? Insomma, è arrivato il momento di una wishlist del venerdì piena di desideri e di cose belle. 

1. Per quanto sono andata avanti a dire che voglio andare a Coachella, che figata il festival nel deserto, uh i gruppi che ci sono, no ma io devo assolutamente esserci almeno una volta nella vita? Dimenticatelo. Adesso ho un sogno nuovo. Voglio andare al Secret Solstice 2016, un festival che si tiene in Islanda in occasione del solstizio d'estate. In Islanda. Al solstizio d'estate. L'unico particolare è che, tra i nomi in cartellone, conosco solo gli Of Monsters And Men. E vabbè, si può mica volere tutto dalla vita, no? E poi sogno l'Islanda da una vita, quale miglior occasione per andarci? Quindi ciao ciao, Coachella, posso vivere senza di te (fino ad aprile, quando vedrò i video dell'edizione 2016 e ricomincerò a mangiarmi le mani). 


2. E a un festival così, vuoi non andarci con una borsa fighissima? Dai, che figura vuoi fare? Allora sarebbe perfetta la borsa che Giulia Sagramola ha realizzato per le ragazze di Band Loch, alla quale faccio il filo già da un po' di tempo. E' bellissima, ovviamente, ed è un inno in sostegno dell'handmade, cosa in cui credo fortemente. Quindi, quasi quasi me la compro anche se non vado in Islanda. No?

PS: voi conoscete Giulia Sagramola, vero? Io la seguo da tempi immemori, sfoggio fieramente una borsa sua da anni, amo intensamente il suo lavoro e ho in wishlist - da troppo tempo - il libro da lei pubblicato quest'estate. Se non la conoscete ancora (è impossibile, lo so), date un'occhiata al suo lavoro, merita davvero. 



3. E cosa ci vogliamo mettere dentro quella borsa? Dai, se mi conoscete, rispondete al volo. Sì, avete indovinato: un libro. Anzi, mettiamocene dentro qualcuno di più, che tanto c'è posto. Oltre a quello di Giulia, citato sopra, in questo periodo vorrei tanto queste graphic novel qui sotto. Perfette per le pause tra un cantante e l'altro, lassù in Islanda, no? Ma anche per stendersi sul divano qui in Italia, neh. 




6 commenti:

  1. "E la chiamano estate" (edizione italiana per la BAO della graphic novel dei Tamaki) consideralo tuo: l'avevo preso per un regalo che poi non ho fatto, l'ho letto e lo passo volentieri a te :)
    Tieni uno spazietto in valigia a maggio che te lo porto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiiiiii, che figata, grazie!!!! E vai che la magia della wishlist si ripete!
      Baci
      Cinzia

      Elimina
  2. Through the woods voglio leggerlo da tanto e mi sa che è arrivato il momento... Approfitterò del weekend! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, dai, dai così poi mi dici com'è! :-)

      Elimina
  3. Wow Cindy grazie mille per la stima e le belle parole! Ottimissime suggestioni per i fumetti, sono davvero belle letture. L'Islanda, una volta che ci vai ti viene voglia di tornarci a vivere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, grazie a te per il tuo commento.
      Un abbraccio grandissimo,
      Cinzia

      Elimina