venerdì 8 aprile 2016

Chiacchiere del venerdì

(Foto Chiara Pinna via Unsplash)

Buongiorno! Come state? E' un po' che non ci si vede, eh? 

Le persone più attente o quelle che sono a conoscenza della mia situazione personale hanno intuito che c'è qualcosa che non va, nella mia vita. Per la seconda volta, a distanza di pochi mesi, mi trovo a dover salutare una persona a cui voglio bene. Non voglio intristire nessuno, lasciate solo che vi dica che è un periodo un po' difficile. Spero passi presto, ma per il momento devo attraversare la tempesta cercando di tenermi a galla. 

A chi mi chiede come sto, in questi giorni, non faccio altro che ripetere che sono stanca. Lavoro molto, sto molto in ansia, passo giornate tutte uguali, che finiscono con me sul divano in attesa di trasferirmi nel letto. Non tengo più il quaderno della gratitudine, fermo a inizio marzo. Non faccio più liste, non riesco a trovare il tempo o forse non ho nulla da programmare. Non ho più i capelli fucsia, troppo sbattimento tenerli per bene. Non scrivo più per questo blog. Ci ho provato, ma venivano fuori solo lagne tristi e menate inutili, quindi ho lasciato perdere. 

Ma ho trovato un po' di tempo per due chiacchiere davanti a una macchinetta del caffè virtuale, vi va?

- come vi ho già detto, in queste sere sono un po' stanchina e non ho molta voglia di guardare film impegnati. L'unica cosa che faccio è stendermi sul divano e far partire Game of Thrones. Sto facendo una maratona delle stagioni precedenti, in vista della nuova stagione che partirà a breve. Mi prende sempre di più e trovo duelli, guerre, decapitazioni e uccisioni senza pietà incredibilmente rilassanti e terapeutiche. Ho bisogno di una vacanza, lo so da me, state tranquilli. 

- di conseguenza, non ho visto molti film su Mubi, ne ho iniziato qualcuno ma li ho sempre trovati troppo pesanti, non voglio proprio usare il cervello ultimamente. Però ho visto un dolcissimo film brasiliano, intitolato Casa Grande, una storia di famiglia e adolescenza, che è anche un ritratto della società brasiliana dei giorni nostri. E ho visto Something, Anything, altro film delicato e dolce sulla scoperta di sè e di quello che si desidera veramente dalla vita. 

- per quel che riguarda i libri, dopo L'ultimo treno per Istanbul, mi sono tuffata a capofitto in Chiedimi chi sono, di Julia Navarro. Il libro racconta l'incredibile vita di Amelia, giovane donna spagnola che vive amori, disgrazie, avventure, passioni, emozioni, e chi più ne ha più ne metta, girando qua e là per l'Europa in epoca nazista. Un altro di quei libri che ti catturano e non ti lasciano andare. L'unico problema è che è lunghissimo e non finisce più!

- la cosa bella di questi ultimi tempi è che ho ritrovato una mia passione di tanto tempo fa, all'alba dell'internet. Si tratta di Mav, sigla che sta per Maria Vettese, una fotografa che seguivo su Flickr (ma che belli erano i tempi di Flickr, a proposito? Come eravamo giovani e fricchettoni, altro che Instagram). Per puro caso, l'avevo persa di vista e, per puro caso, l'ho ritrovata. Ho scoperto che ha un bellissimo progetto condiviso con un'altra fotografa e una newsletter che consegna magie ogni domenica. Potevo non iscrivermi?

- un altro meraviglioso progetto scoperto da poco, che piacerà molto alla mia amica Elena (se già non lo conosce). Si tratta delle opere di Jorge Mayet, un artista cubano che realizza installazioni di alberi sospesi con tanto di radici, alberi in metallo, dipinti raffiguranti alberi e natura e altre opere che celebrano la forza e la bellezza della natura.

- potevo non chiudere con un po' di shopping? Quando si è giù, bisogna consolarsi un pochino, no? Bene, io ho deciso di farlo comperando un indispensabile filtro per il tè a forma di Nessie (se vi piace e ancora non lo conoscevate, sappiate che esistono anche un mestolo e una schiumarola, un'intera famiglia di piccoli mostri di Lochness da tenere in cucina) e, ovviamente, acquistando un libro: arriva la primavera, torna la mia passione per il giardino. Questo lo volevo da tempo, la scorsa domenica a Lucca è finalmente arrivato il nostro momento. 

E in tutto questo, la colonna sonora è sempre stata questa:



E voi, ditemi, che avete fatto in mia assenza? Mi raccontate qualcosa? Solo cose belle, mi raccomando, neh.

11 commenti:

  1. Ciao!
    Mi sono sentita in colpa per averti consigliato Dimmi chi sono...quando avrai finito di leggerlo ti consiglio sempre suo Spara, io sono già morto. Purtroppo è anche questo un tomo.
    Un libro che invece è corto, ma denso è Solo bagaglio a mano di Gabriele Romagnoli.
    La cosa bella è che, spostandomi a nord per lavoro, sto vivendo due primavere...
    Ti capisco quando dici che sei stanca anche se lo sono per altri motivi e ti mando un abbraccio virtuale.
    Fabiola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, tranquilla. L'ho preso in ebook e non mi sono soffermata a guardare il numero di pagine. Magari, se l'avessi fatto, mi sarei spaventata e non l'avrei preso. Ma è bellissimo, quindi va bene così!
      Dove vai di bello???
      Un abbraccio grandissimo
      Cinzia

      Elimina
  2. Ti abbraccio forte.
    <3
    Em

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo prendo tutto, il tuo abbraccio.
      Cinzia

      Elimina
  3. Capisco la sensazione di dover rimanere a galla: da agosto la mia vita è crollata (per grossi motivi di salute, miei e altrui), e l'unica soluzione è stata imparare a nuotare, tra una visita e un ospedale.

    Ma hai detto solo cose belle, quindi solo cose belle siano!
    Ultimamente ho letto con costanza e guardato molti film, il che mi fa sentire bene. Se posso e non l'hai mai guardato, ti consiglio "Cena tra amici" un film francese che ho trovato favoloso. E hai mai letto i primi libri di Stefania Bertola? Io li ho scoperti anni fa e li consiglio sempre quando si ha voglia di romanzi con una bella storia ma leggera e scorrevole.

    Nelle sere più stanche mi do alle serie tv, chè richiedono meno concentrazione. Ho giusto lasciato Game of Thrones perchè troppo "pesante", ma continuo con la tormentata Meredith in "Grey's anatomy", e mi diverto con "New girl". Ho anche iniziato "Master of none", perfetto per quando sono più in modalità vedere che guardare.

    Intanto il mio ragazzo sarà a Padova fino a luglio per uno stage, quindi faccio avanti e indietro; quando sono lì visito la città da sola (cosa totalmente nuova per me), e quando torno mi godo Torino ancora con più passione del solito. Padova ha un bellissimo centro, se ci capiti non perdertelo!

    Comunque questo tipo di post è davvero carino. Spero di averti dato qualche spunto di cose allegre- escludendo il tragico Grey's Anatomy :D
    (Ah, canzone felice tratta dal film "Cena tra amici" è "Hallo, my darling" - la vorrei come colonna sonora della mia vita!)

    Buon fine settimana.

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello il tuo commento, grazie cara!

      I libri di Stefania Bertola sono nella mia lista dei desideri da un sacco di tempo, devo prenderli. Sai dirmi da dove cominciare?

      Padova è fantastica, ci sono stata solo una volta ma me ne sono innamorata perdutamente! Sei stata all'Orto Botanico?

      Grazie per tutti i consigli, purtroppo Grey's Anatomy ho smesso di guardarlo perché mio marito me lo ha proibito. Diceva che mi faceva diventare troppo triste! :-D Meglio il sangue a pioggia di Game of Thrones (del resto, sono fan sfegatata di Tarantino!). Masters of None l'avevo iniziato ma poi, senza un motivo preciso, l'ho abbandonato. Devo riprenderlo! Ti consiglio anche Love, sulla stessa scia...

      Grazie ancora per questo bellissimo commento.
      Un abbraccio grande
      Cinzia

      Elimina
  4. Innanzitutto un grandissimo abbraccio per il periodo difficile e poi, ma quanto sono rilassanti gli squartamenti quando vuoi rilassare il cervello? Certo siamo strani noi umani :-))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo proprio matti! :-D

      Un abbraccio grandissimo,
      Cinzia

      Elimina
    2. Mi unisco al team degli squartamenti nei periodi difficili.... naaaaaa, io amo gli squartamenti sempre e comunque :D
      Ti abbraccio tanto tanto.

      Elimina
  5. ...pensieri positivi...
    il latte coi biscotti prima di andare a dormire, il canale disney pixar su sky, la saga di harry potter consumata alla velocità della luce...

    RispondiElimina